Eravamo a Comacchio, era il 6 maggio 1976 e c’era poco da ridere.

Avevo accettato anche questa volta di fare il fotonico, ma non per soldi, sia chiaro. Mi incuriosiva conoscere l’autore di Balsamus, l’uomo di Satana, e non avevo mai partecipato ad una produzione  horror, così, quando Gianni Minervini mi propose di partecipare alle riprese di La casa dalle finestre che ridono, accettai senza riserve, E feci … Continua a leggere Eravamo a Comacchio, era il 6 maggio 1976 e c’era poco da ridere.

Una rosetta fotografica

Dopo l’esperienza con Divo Cavicchioli, arrivarono altri film, tanti western ma anche pellicole impegnate, come “San Michele aveva un gallo” dei fratelli Taviani, “L’udienza” di Marco Ferreri, “La casa dalle finestre che ridono” di Pupi Avati... Ma fare il fotografo di scena mi stava stretto, era abbastanza noioso e quindi iniziai a fare altro, il … Continua a leggere Una rosetta fotografica